nuovi artisti italiani

I nuovi artisti italiani!

Si tratta della nuova generazione di artisti, anche di strada, che nascono da scuole d’arte o da auto didatti dediti al mondo dell’arte. Poco tempo fa, mi è capitato di fare una presentazione per una casa vinicola, ed ero ospitata presso una galleria d’arte che per tre giorni avrebbe dato vita ad un evento con artisti italiani che hanno formato un nuovo gruppo artistico chiamato Orococcoro. Li ho conosciuti tutti, e hanno stili molto diversi tra loro, una delle cose che mi è piaciuta di più, è stata la loro idea di time lapse di video che ritrae l’artista mentre dipinge, tutto con musica ed effeti davvero azzeccati, una idea molto creativa.

Inoltre, mi è piaciuto il fatto che si fossero addentrati nei meandri inglesi, e non solo; si trattava davvero di una ottimo modo per farsi pubblicità, perché la mostra era stat pubblicizzata davvero bene. Anche lo spazio, la galleria era costruita e posizionante in modo tale da essere molto visibile, per cui c’è stata davvero molta affluenza, anche e soprattutto perché le le pere erano davvero originali.

Ho poi scoperto che non tutti gli artisti della mostra erano presenti, ma proprio per motivi di lontananza, non avrebbero potuto essere li fisicamente, ma virtualmente. Alla fine della sala, un proiettore filmava le immagini di altri due artisti, uno in Italia e l’altro a Kuala Lumpur, con l’intenzione di poter fare una mostra in contemporaneo. Questa idea mi è sembrata davvero geniale, inoltre dare la possibilità di poter assistere a tre mostre contemporaneamente, non è poco, soprattutto considerando che si tratta di artisti geniali ma poco conosciuti.

Le mostre in contemporaneo

L’artista italiano che si trovava in Italia, e quello a Kuala Lumpur, hanno partecipato a mostre a loro volta esponendo i loro quadri, e filmando lo sviluppo della loro giornata rispettivamente, per questioni di orari, abbiamo dovuto essere ufficialmente collegati con l’Italia, considerando il fuso con Kuala, ma la mostre alla fine sono stata proiettate insieme. Mi è piaciuta molto l’idea e la voglia di creare di questi ragazzi, in un mondo, quello dell’arte dove si sa, e difficile sfondare e diventare veramente famosi.

Ho molto apprezzato il loro talento, credo che abbiano davvero idea molto originali e importanti, che potrebbero davvero nuove idee al mondo dell’arte,e tutto questo Made in Italy. Tutti questi ragazzi hanno tra i 25 e 35 anni, con stili diversi e vite diverse, ma una grande passione comune: l’arte. Non mi sarei davvero mai aspettata un’organizzazione simile, e il fatto che nella mostra ho visto anche modi di fare arte diverse, fotografie e moda incluse; arte a 360.