borghi antichi in vendita

I borghi antichi in vendita

Poco tempo fa un amico di mio padre mi ha parlato di aver acquistato insieme ad un altro amico, due case da ristrutturare in un borgo antico, disabitato, ad un prezzo davvero modico. Dopo poco tempo da quell’avvenimento, ho letto un articolo di giornale dove parlava di case in vendita, borghi interi disabitati, da prezzi che vanno dall’euro per casa, quindi si trattava davvero di incredibili affari, ovviamente era specificato che avresti dovuto risistemare e ristrutturare le abitazioni, e ovviamente la spesa sarebbe risultata in una somma sicuramente maggiore dell’euro.

Si è perlopiù trattato di un tentativo per rianimare questi meravigliosi paesini dimenticati e lasciati morire poco alla volta; un peccato considerato che si tratta di borghi storici, forse non propriamente vicini al resto dei paesi, un po’ fuori mano alle volte, ma davvero opere d’arte, con case molto antiche, vietate strette a labirinto, con portoni di legno e molti cortili interni, scale con colonnati e pergole con fiori che ormai hanno smesso di sbocciare.

Questi borghi hanno un fascino molto particolare, e delle storie davvero interessanti, e altrettanto triste il loro spopolamento, dovuto nella maggior parte dei casi alla corsa verso il lavoro in città, abbandonando la natura e i campi, per rifugiarsi in uffici male odoranti e con aria condizionata. Oggi, dopo anche una sorta di declino sociale ed economico, di tutte le persone in cassa integrazione o che hanno perso il lavoro, perché abbiamo tanto abbracciato l’idea in condomini alveare in città piene di aria inquinata? Non so come ci siamo così allontanati dall’ideale di una vita naturale, trasformando quello di oggi nel modo più naturale di vivere mentre non è mai stato davvero così.

I paesi fantasma

Ho cominciato a cercare io stessa i nomi e le regioni che ospitavano questi paesi disabitati, mi sono sorpresa dal loro numero; solo alcuni tra questi erano in vendita, altri non credo che ritorneranno mai ad avere una vita loro, e lo penso tristemente, che gran peccato! Ho poi scoperto, che vicino casa mia esiste un paese fantasma che si chiama Consonno; addirittura, era stato certo negli anni 50 come città con tema parco giochi, una specie di Las Vegas italiana, costruito magnificamente, con una struttura bianca, come quella dei parco giochi americani, bianca in legno e ferro, maestosa che faceva anche da entrata alla città.

Ho poi conosciuto la storia e scoperto che nessuno la volle mai più sistemare, e oggi esiste ancora la sua chiesa, ma le case e la struttura parco giochi stanno andando a pezzi. Le fotografie che ritraggono la sua nascita e i pochi anni della sua attività, testimoniava l’esistenza di una città molto originale, che non dormiva mai, un luogo di puro divertimento, a pochi passi da dove sono nata, e pensare che è stata così famosa. Io l’ho conosciuta solo perché mi sono messa a fare una ricerca dei borghi disabitati d’Italia, se fai la stessa cosa sono più che sicura che troverai qualcosa anche vicino al tuo paese.